Biscotti di San Martino

L’11 novembre, giorno dedicato a San Martino, in Sicilia è usanza mangiare i biscotti di San Martino, biscotti secchi e duri aromatizzati con semi di finocchio o anice. E' un usanza molto antica, legata ai contadini vitivinicoli siciliani, che in intorno alla metà di novembre vedevano arrivare a maturazione il vino novello, fonte importante della loro economia. Recitando il proverbio “A San Martino ogni mosto è vino”, gli uomini aprivano alle botti e si correva ad assaggiare il vino novello, sperando che fosse di buona qualità. Le donne quindi portavano poi con i biscotti di San Martino da poco sfornati e tutti ne prendevano uno e lo inzuppavano nel vino novello, nel moscato o in qualche altro vino dolce liquoroso tenuto in casa per le occasioni, in un’atmosfera di festa impregnata del profumo intensissimo di anice e vino.

Biscotti di San Martino

Biscotti di San Martino

Preparazione 20 min
Cottura 30 min
Tempo totale 3 h 50 min
Portata Dessert
Cucina Italiana
Porzioni 12
Calorie 340 kcal

Ingredienti
  

INGREDIENTI:

  • 500 g Farina 00
  • 150 g Zucchero semolato
  • 100 g strutto
  • 1 pizzico di sale
  • acqua quanto basta

Istruzioni
 

PROCEDIMENTO

  • Impastare la farina con il lievito di birra sciolto in acqua tiepida e amalgamare quindi con lo zucchero, lo strutto, il sale e i semi di anice. Aggiungere dell'acqua fino a ottenere un impasto dalla consistenza della pasta di pane.
    Dividere l'impasto a tocchetti lunghi quanto basta per creare delle forme tipo spirale ascendente di circa 3 cm di diametro e adagiare le forme distanziate su una teglia ricomperta con carta da forno. Lasciarle lievitare per almeno due ore.
    Trascorso le due ore, mettere la teglia in forno preriscaldato a 200 °C. Dopo 10 minuti sfornare i biscotti per due minuti, portare la temperatura del forno a 160 °C e infornarli nuovamente per 20 minuti facendo attenzione che non diventino troppo bruni. A fine cottura, lasciare raffreddare i biscotti di San Martino nel forno spento in modo che si possano indurire bene.

Note

I pasticceri siciliani propongono anche altre varianti dei biscotti di San Martino: il sammartinello rasco e il sammartinello decorato. Il sammartinello rasco è tagliato a metà a 2/3 della sua altezza in modo da creare una piccola cavità che viene bagnata con moscato e farcita con la crema di ricotta. Sul fiocco di crema viene posta a cappello la parte superiore del biscotto, anch'essa bagnata nel moscato e con sopra zucchero a velo e cannella. Il sammartinello decorato è farcito con marmellata o zuccata ed è interamente coperto con una glassa di zucchero che, a sua volta, è riccamente decorata con perline di zucchero e presenta, sulla sommità, un confettino, un fiore di pasta reale o un cioccolatino incartato.
Keyword 11 novembre, biscotti san martino, dolci siciliani, festa del vino, liquore, moscato, san martino, usanze siciliane, vino