Cosa Visitare a Ragusa e Provincia

Ragusa Ibla

Veduta di Ragusa Ibla

Ragusa Ibla è l'antico centro storico della città di Ragusa, sede di più di 50 chiese e numerosi palazzi e conosciuta in tutto il mondo come la massima espressione del barocco in Sicilia. Arroccata su una collina che domina la valle circostante, con le sue piccole case e gli stretti vicoli sormontanti dalla maestosa figura della Cattedrale di San Giorgio, apice del barocco ibleo. Ragusa Ibla è diventata negli ultimi anni una delle più importanti attrazioni turistiche della Sicilia anche grazie alla fiction televisiva del Commissario Montalbano. Nel 2022 è stata inserita fra i siti Barocchi Patrimonio dell’UNESCO della Val di Noto.

Modica: La città del Cioccolato e del Barocco

Modica, una città della Sicilia sud-orientale, è una meta imperdibile per chiunque visiti la Sicilia . La città è ricca di storia, cultura e bellezze naturali, ed è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Fu fondata dai Greci nel VII secolo a.C., e fu un importante centro commerciale e culturale per secoli, fu poi conquistata dai Romani, dai Bizantini, dagli Arabi e dagli Spagnoli, e ha conservato le influenze di tutte queste culture, ma Modica è famosa soprattutto per il suo centro storico barocco, che fu ricostruito dopo il terremoto del 1693. Le strade sono ordinate e lastricate, le case sono dipinte con colori vivaci e gli edifici sono riccamente decorati con stucchi, statue e mosaici.

Modica è anche famosa per il suo cioccolato, che è prodotto secondo una ricetta antica che risale al periodo greco; è un cioccolato fondente e granuloso, che si distingue per il suo sapore intenso e caratteristico.

Tra i luoghi da non perdere a Modica ci sono:

  • Il centro storico barocco: una passeggiata per il centro storico di Modica è un'esperienza indimenticabile
  • Il Duomo di San Giorgio: una delle chiese più belle della Sicilia, con la sua facciata barocca e il suo interno ricco di opere d'arte.
  • La Chiesa di San Pietro: una chiesa barocca con una facciata riccamente decorata.
  • Il Museo del Cioccolato: un museo dedicato alla storia e alla produzione del cioccolato di Modica.

Punta Secca: Un gioiello sul mare sulle orme del Commissario Montalbano

Punta Secca - Luoghi Commissario Montalbano

Incastonato lungo la costa meridionale della Sicilia, Punta Secca è un borgo marinaro affascinante che trasuda tranquillità e bellezza accattivante. Questa frazione pittoresca di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, ha ottenuto fama internazionale come location per le riprese della serie tv del Commissario Montalbano.

Un rifugio di relax con meraviglie panoramiche: Punta Secca incanta i visitatori con la sua atmosfera rilassata e le viste mozzafiato sul Mediterraneo. Il borgo è baciato da un clima mite e umido, che lo rende un rifugio ideale tutto l'anno. Passeggiando per le stradine del villaggio, adornate da case bianche e sgargianti bouganville, verrete rapiti dall'autentico fascino siciliano che permea l'aria.

Sulle orme del Commissario Montalbano: Per gli appassionati della serie del Commissario Montalbano, Punta Secca ha un fascino speciale. Il punto di riferimento più iconico del villaggio è senza dubbio la casa di Marinella. Questa incantevole villa sul mare, oggi rinomata attrazione turistica, è diventata un simbolo della serie tv.

Alla scoperta dei dintorni di Punta Secca: Oltre al fascino legato a Montalbano, Punta Secca offre una moltitudine di attrazioni per catturare i visitatori. Concedetevi una passeggiata rilassante lungo le spiagge sabbiose del villaggio, crogiolandovi al caldo sole del Mediterraneo e alla dolce brezza marina. Gustate i sapori della cucina siciliana nelle trattorie locali, assaporando piatti di pesce fresco e prelibatezze tradizionali.

Spingersi oltre Punta Secca: Punta Secca funge da base eccellente per esplorare la zona circostante. Nelle vicinanze, l'antica città di Ragusa Ibla, patrimonio dell'UNESCO, vi attende con le sue vie labirintiche, l'architettura barocca e panorami mozzafiato. Avventuratevi oltre per scoprire gli affascinanti tesori archeologici di Kamarina e l'incantevole cittadina collinare di Modica, rinomata per la produzione di cioccolato.

Che siate alla ricerca di una fuga tranquilla al mare, un pellegrinaggio sulle orme del Commissario Montalbano o un punto di accesso alle ricchezze culturali e storiche della Sicilia sud-orientale, Punta Secca vi promette un'esperienza indimenticabile. Immergetevi nel suo ricco patrimonio e assaporate i deliziosi sapori della cucina siciliana. Punta Secca aspetta di essere scoperta.

Consigli per visitare Punta Secca:

  • Come arrivare: Punta Secca è facilmente raggiungibile in auto da Ragusa e da altre località vicine.
  • Quando andare: Punta Secca gode di un clima piacevole tutto l'anno, rendendola una destinazione ideale per qualsiasi stagione. Tuttavia, l'alta stagione turistica va da giugno ad agosto.
  • Cosa fare: Esplorate le spiagge del villaggio, visitate la casa di Marinella, scoprite le città circostanti di Ragusa Ibla, Modica e Kamarina, assaporate la cucina siciliana e immergetevi nella cultura locale.

Ispica: Tra Archeologia e Barocco

Ispica è un comune italiano di circa 16.000 abitanti in provincia di Ragusa, situato sulla costa sud-orientale della Sicilia. Il suo territorio comprende diverse zone di interesse storico e naturalistico, tra cui la Cava Ispica, un parco archeologico con resti di insediamenti umani risalenti all'età preistorica, e la costa con spiagge sabbiose. Il suo territorio è stato abitato fin dall'età preistorica. Nel corso dei secoli, ha subito la dominazione di diverse popolazioni, tra cui greci, romani, bizantini, arabi e normanni. L'attuale centro abitato fu fondato nel XVIII secolo, dopo il terremoto del 1693 che distrusse il precedente insediamento.
Ispica è un comune italiano di circa 16.000 abitanti in provincia di Ragusa, situato sulla costa sud-orientale della Sicilia. Il suo territorio comprende diverse zone di interesse storico e naturalistico, tra cui la Cava Ispica, un parco archeologico con resti di insediamenti umani risalenti all'età preistorica, e la costa con spiagge sabbiose. Il suo territorio è stato abitato fin dall'età preistorica. Nel corso dei secoli, ha subito la dominazione di diverse popolazioni, tra cui greci, romani, bizantini, arabi e normanni. L'attuale centro abitato fu fondato nel XVIII secolo, dopo il terremoto del 1693 che distrusse il precedente insediamento.

Cosa fare a Ispica:

  • Visitare la Cava Ispica: Un parco archeologico con resti di insediamenti umani risalenti all'età preistorica.
  • Esplorare il centro storico barocco di Ispica: Con chiese, palazzi e monumenti.
  • Rilassarsi sulle spiagge di Santa Maria del Focallo e Marza: Due località balneari con spiagge sabbiose.
  • Visitare il Parco archeologico della Forza: Sito archeologico con resti di una fortificazione medievale.
  • Scoprire le Catacombe di San Marco: Catacombe paleocristiane.
  • Ammirare la Necropoli di Contrada Crocefia: Necropoli risalente all'età del bronzo.
  • Assaggiare la cucina tipica locale: A base di prodotti freschi e genuini, come ortaggi, frutta, mandorle, olive e carrube.
  • Partecipare alle tradizioni religiose e folkloristiche: Come la Settimana Santa, con le processioni del Santissimo Cristo alla Colonna e del Santissimo Cristo con la Croce.

Consigli:

  • Il periodo migliore per visitare Ispica è la primavera o l'autunno, quando il clima è mite e piacevole.
  • Per muoversi in città, è consigliabile noleggiare un'auto o utilizzare i mezzi pubblici.
  • È importante indossare scarpe comode per esplorare la Cava Ispica e i siti archeologici.
  • Non dimenticate di portare con voi la crema solare, un cappello e l'acqua, soprattutto durante i mesi estivi.
  • Ispica è una città accogliente e ospitale. Non esitate a chiedere informazioni ai residenti locali per scoprire i migliori posti da visitare e le cose da fare.